Nanotecnologie in edilizia: nanotubi e vernici termoisolanti.

332

classificazione-energetica_060720121-1
La  
nanotecnologia è quel ramo scientifico che si occupa del comportamento della materia su scala micrometrica, ossia con dimensioni comprese tra 1 e 100 nanometri (tra un miliardesimo e un decimilionesimo di metro). I materiali nano strutturati hanno caratteristiche chimiche molto particolari, dovute al fatto che il numero degli atomi di superficie è in questi casi superiore a quello degli atomi interni, che hanno un comportamento molto diverso rispetto ai primi.

nanoL’impiego delle nanotecnologie in edilizia è storia relativamente recente, in quanto le applicazioni in questo settore risalgono ai primi anni 2000. Nonostante ciò, ad oggi sono già diversi i prodotti commercializzati che utilizzano tale tecnologia. I campi di applicazione sono molteplici e vanno dall’utilizzo dei  nanotubi di carbonio a quello del   calcestruzzo nanotecnologico; in questa sede parleremo però delle cosiddette   vernici nanotecnologiche termoisolanti.

Nel campo delle vernici le nanotecnologie permettono di ottenere prestazioni migliori, grazie alla  diminuzione delle dimensioni delle molecole che ottimizzano così la loro distribuzione all’interno del prodotto. In questo modo si migliora la resistenza all’assorbimento dello sporco e all’aggressione delle intemperie, si aumenta la resistenza meccanica, si rallenta il processo di ingiallimento e si ottiene una minor permeabilità  all’acqua e al vapore. Questo tipo di vernici possono essere utilizzate su qualsiasi superficie offrendo risultati non raggiungibili da altre tecnologie.

coloriIl vantaggio dato dall’uso di questi tipi di vernice, che hanno un costo maggiore rispetto a quelle “normali”, è tutto sul risparmio energetico su riscaldamento e raffrescamento che, secondo alcuni produttori di vernici nanotecnologiche, si attesterebbero addirittura intorno al 40%. Ora, sicuramente le vernici termoisolanti contribuiscono al miglioramento della coibentazione di un edificio, ma da sole non possono risolvere il problema laddove ci sia bisogno di un lavoro di riqualifica, anche se potrebbero sortire comunque un buon effetto se utilizzate insieme ad un materiale isolante.